RaffaeleGi

RaffaeleGi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webinar GDPR: Il Nuovo Regolamento Europeo (2016/679) per la Social Privacy

Volevo segnalarvi un nuovo corso online gratuito disponibile sulla piattaforma lifelearning.it dal titolo: GDPR: Il Nuovo Regolamento Europeo (2016/679) per la Social Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 entrerà in vigore in tutti gli Stati membri il Regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR (General Data Protection Regulation) – relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali.

Nel corso online “GDPR: Il Nuovo Regolamento Europeo (2016/679) per la Social Privacy“ sono ampiamente e dettagliatamente analizzati, descritti e spiegati, effettuando diversi collegamenti e coordinamenti, tutte le novità introdotte dal Regolamento Europeo 2016/679, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE, che, in considerazione dei diversi cambiamenti che si sono verificati negli ultimi decenni, come la proliferazione delle banche dati, l’esplosione del fenomeno social media, la commistione delle vite reali con quelle on-line, sotto diversi aspetti non garantiva una tutela efficace alla privacy, diritto fondamentale di ogni persona. Cambiamenti che, dunque, hanno reso necessario un adeguamento della normativa di tutela e protezione della privacy – richiesto anche da più parti – attuato con il General Data Protection Regulation (GDPR) 679/16.

Questo corso dedica particolare attenzione al fenomeno dei social media, cosa sono, quali funzioni svolgono, i rischi per la privacy connessi ad un uso improprio o scorretto, i profili problematici relativi alla tutela della riservatezza dei propri dati inseriti all’interno di un social, come tutelarsi in via preventiva.

Cosa imparererete con questo corso?
Iscrivendovi al corso online “GDPR: Il Nuovo Regolamento Europeo (2016/679) per la Social Privacy” e avrai accesso alle mie lezioni dove imparerai:

Cosa sono i social media, nascita e funzioni – regole di comportamento, rispetto delle leggi e della privacy – rischi connessi ad un uso improprio dei social – profili di tutela preventiva;

Cosa sono i dati personali e il loro trattamento anche web space – fondamenti di liceità del trattamento – consenso dell’interessato come strumenti di garanzia – le ipotesi di trattamento transfrontaliero;

Strumenti di protezione dei dati personali – informativa – diritti degli interessati (accesso, rettifica, cancellazione o diritto all’oblio, limitazione, opposizione e portabilità dei dati);

La responsabilizzazione dei titolari e responsabili del trattamento e i nuovi obblighi introdotti dal GDPR – il ruolo e i poteri delle Autorità Garanti della privacy;

I mezzi di ricorso, responsabilità e sanzioni nell’impostazione del regolamento europeo, i coordinamenti con l’attuale quadro normativo italiano previsti dalle disposizioni delle leggi 163 e 167 del 2017 – cosa cambia per gli strumenti di tutela di natura civile, penale e amministrativa con l’applicazione del GDPR.

Per partecipare al corso clicca qui

Inserire il captcha nel modulo di contatti Prestashop per prevenire spam

È da un po' di tempo che molti ecommerce creati con Prestashop ricevono una grossa quantità di spam. Come risolvere questo problema? Ovviamente installando un modulo captcha di Google.

Ecco la procedura completa e gratuita.

Scaricate il modulo eicaptcha. Per l'installazione del modulo seguite le seguenti fasi:

  • Scompattate il modulo in locale.
  • Caricate la cartella sul server ftp nella cartella "modules”.
  • Rinominate la cartella in "eicaptcha”.

Andate ora  sul vostro backoffice nella scheda “moduli” e installate il modulo. Create il vostro google recaptcha andando su questo sito. Inserendo i dati del vostro sito, la piattaforma vi fornirà i valori: “Chiave del sito” e “Chiave segreta”. Nel modulo inserite il valore della “Chiave segreta” nel campo “Captcha private key” e il campo “Chiave del sito” sul campo del modulo “Captcha public key”.

Scaricate tramite ftp il file /themes/vostrotema/contact-form.tpl e cercate il div

che contiene la classe "submit"

Schermata_2018-03-03_alle_20.41.59.png
Nella riga successiva inserite il seguente codice:
Schermata_2018-03-03_alle_20.46.54.png

Sostituite il valore “YOUR_PUBLICK_KEY” con il valore della chiave del sito di google. Sostituite il file “contact-form.tpl” con quello modificato, abilitate la ricompilazione dei file (preferenze->performance).

 
Da questo momento lo spam dovrebbe ridursi drasticamente

Terminata la campagna del #downloadsolidale

È terminata la mia campagna #downloadsolidale che permetteva di scaricare il mio ebook “Tecniche di scrittura e narrazione efficace” e donare il costo del download ad una associazione di beneficenza.

Come già ampiamente spiegato in un precedente post, per ogni download del mio ebook effettuato dal 27 novembre 2017 al 22 dicembre 2017 da questo sito avrei versato €1.58 in beneficienza. L’associazione a cui versare il tutto è AGEOP che da trentacinque anni accoglie e assiste i bambini malati di tumore e le loro famiglie, per migliorare le loro condizioni di vita e
costruire un domani senza malattia.

Di seguito tutti i download effettuati con i rispettivi proventi e la mia donazione.

 

Elenco dei download

Schermata-2017-12-29-alle-13.12.jpg

Distinta del bonifico

 

Schermata-2017-12-29-alle-13.24.jpg

Di certo a Natale siamo tutti più buoni, ma esserlo tutto l’anno, specialmente con chi se lo merita, è meglio :)

Scarica Tecniche di scrittura e narrazione efficace: tutto il ricavato in beneficenza

Manca meno di un mese al Natale. E siccome si sa che a Natale siamo tutti più buoni,  ho pensato che non potevo esimermi dall’essere anche io buono. Io che buono sono sempre, o quasi :)

Cosa ho pensato?

Ho deciso di devolvere in beneficienza il ricavato dei download dell’ebook “Tecniche di scrittura e narrazione efficace” che verranno effettuati dal 27 novembre 2017 al 22 dicembre 2017 da questo sito. Attenzione, l'ebook è presente anche in altri store on line. Tale procedura si applica solo a chi scaricherà l'ebook dal sito www.raffaelegiovanditti.it

Quanto devolverò per ogni download dell’ebook?

Ogni download costa a voi 2 euro. A me invece arrivano sul conto PayPal €1.58 perchè il resto si perde in tasse alla piattaforma. Bene, per ogni download che verrà effettuato dalla mezzanotte del 27 novembre 2017 alla mezzanotte del 22 dicembre 2017 verserò €1.58 in beneficienza.

A chi devolverò i proventi dei download?

Devolverò tutto il ricavato all'associazione http://www.ageop.org

Riassumo le scadenze

Per ogni download effettuato dal 27 novembre alle 00:00 al 22 dicembre 23:39 devolverò € 1.58 a una associazione/ente no profit

Entro il 15 dicembre deciderò a quale associazione/ente no profit devolvere il ricavato dal risultato del sondaggio (ho scelto l'associazione http://www.ageop.org)

Entro la seconda settimana di gennaio devolverò il ricavato dei download (perchè prima sono in ferie) ;)

Come si scarica l'ebook "Tecniche di scrittura e narrazione efficace?

Per scaricare l'ebook nel formato desiderato (pdf, modi e epub) è sufficiente andare sulla pagina dedicata e "offrirmi un tè". Dal 27 novembre al 22 dicembre quel tè io non lo berrò e devolverò la cifra di €1.58 per ogni download effettuato ad un ente/associazione no profit.

Perchè il Natale quando arriva, arriva (cit)

Il mestiere delle PR online: le tante bufale e le poche verità di lavorare sul web

Lavoro sul web e gestisco da anni le pubbliche relazioni online di diversi clienti. È un lavoro divertente, decisamente stancante e, se fatto bene, può dare diverse soddisfazioni. Ma nel corso della mia breve vita lavorativa ne ho sentite di cotte e di crude su questo mestiere; con questo articolo provo a sfatare alcuni miti e leggende.

Il sito web non serve più a niente BUFALA

Nel corso degli ultimi anni i social sono diventati molto più performanti di qualche anno fa. Su Facebook le pagine permettono un contatto diretto con l’azienda tramite chatbox, Twitter aumenta il numero di caratteri disponibili per attirare più utenti a se, Instagram raccoglie iscrizioni su iscrizioni specialmente tra i giovani utenti. Ma non dimentichiamoci che il sito è il biglietto da visita dell’azienda. Un utente cercherà il vostro brand PRIMA su Google e solo successivamente sui social

Tanti FAN (o FOLLOWER), tanto successo BUFALA

Scommettiamo che in 72 ore aumento il numero della mia fan page di almeno 10000 unità? Si? E poi io ce ci faccio con questi 10.000 fan che molto probabilmente (anzi, quasi sicuramente) non parlano la mia lingua e sono completamente fuori del mio target? Purtroppo esistono tanti sistemi per aumentare il numero di like su FB o di follower su Twitter o Instagram. Evitateli come la peste se non volete che i vostri profili siano peggio delle periferie romane il 15 agosto: DESERTE
Meglio avere pochi fan/follower ma che sono recettivi, che commentano, che condividono le vostre informazioni. Come si dice, pochi ma buoni!

Se sei una azienda devi presidiare tutti i social BUFALA

Ogni social ha un suo target di riferimento e un suo modus operandi. Se stare su tutti i social significa copiare incollare i post da un social all’altro, meglio evitare, che dite? E poi, siete davvero sicuri che una azienda che produce bulloni debba essere presente su YouTube? Boh forse qualcuno ci trova un nesso ma dovremmo un pochetto arrampicarci sugli specchi. Prima di aprire un profilo su un social network, pensate al piano editoriale che dovrete sostenere, che è la cosa più importante

Se sei un SMM (social media manager) devi presidiare tutti i social BUFALA

Qui magari mi sbaglio, ma io non ce la faccio a stare su tutti i social. Li ho provati quasi tutti, ma solo per curiosità. Poi vale il discorso di prima. Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram… mi sembra già più che sufficiente come presidio :)

Se ti apri un blog basta fare copia incolla di altri blogger BUFALA

Niente di più sbagliato. Google non è stupido e sa benissimo chi è la fonte e chi ha copiato. Se lo fai una volta poco male, se sei recidivo il tuo blog non verrà trovato neanche da nessuno.

Se sai scrivere bene il tuo sito sarà un successo BUFALA

Ne ho parlato in lungo in largo su questo blog tanto che ci ho scritto anche un ebook dal titolo Tecniche di scrittura e narrazione efficace. Saper scrivere è solo un punto di partenza per posizionare il tuo articolo sul web. Serve anche tanta tecnica altrimenti Google non ti apprezzerà.

Puoi lavorare da casa? Che bellezza! Fai come ti pare e piace BUFALA

Ragazzi, parliamoci chiaro, lavorare da casa può essere un vero e proprio incubo. Si, stai a casa, non devi spostarti per andare in ufficio ma non stacchi MAI! Io sono più contento quando devo andare in ufficio un paio di volte a settimana, almeno “perdo tempo” per le vie di Roma.

I pagamenti in visibilità sono il male MEZZA VERITA’

Credo che qui qualcuno stramazzerà a terra o gli verrà una sincope… ma io credo che tutti, specialmente all’inizio, abbiano lavorato gratis et amore dei per qualcuno. Beh io quella la chiamo visibilità, intesa però non come “fammi il sito che verrà visto da migliaia di persone” MA fammi il sito e se sei bravo ti darò migliaia di lavori. Spero di essere stato chiaro su questo punto

Bisogna stare sempre connessi? MEZZA VERITA’

Purtroppo è difficile immaginare di fare questo lavoro e pensare di avere i classici orari da ufficio. Non sarei onesto se dicessi una cosa del genere. Ma dopo qualche anno di esperienza posso dire che una vita pseudo normale e con relazioni umane vere è possibile, specialmente dopo le ore 20 :)

 

Subscribe to this RSS feed

Sign up to keep in touch!

Se mi lasci la tua mail ti invierò comunicati stampa inerenti alla mia attività


Ovviamente puoi cancellarti quando lo ritieni opportuno