RaffaeleGi

RaffaeleGi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Adattatore USB-C per i nuovi MacBook Air/Pro: la recensione dell'adattatore USB-C 7 in 1 VAVA

Ho da poco preso un nuovo Macbook. Per la precisione un MacBook Pro con nuovo processore M1. Sono rimasti impressionato dalla velocità e dalla stabilità della mia macchina ma sicuramente spiazzato dalla mancanza delle classiche porte USB.

Diciamo subito una cosa almeno evito subito polemiche e persone che si strappano i capelli. Gli ingressi USB non sono spariti dai computer ma sono solo stati semplicemente sostituiti con le più moderne USB Type C. Il nuovo Macbook ne ha 2 e posso essere usate indistintamente per l'alimentazione e per caricare/scaricare dati attraverso una USB-c.

È possibile continuare a usare una chiavetta USB?

Si, ma è necessario un adattatore. In commercio ce ne sono tanti a prezzo più o meno contenuti. Tra i tanti, io ho scelto questo: Hub USB C VAVA, Adattatore USB C 7 in 1 per MacBook Pro/Air (Thunderbolt 3), con Porta USB-C 4K a HDMI, USB 3.0, Lettore di Schede SD/TF, Power Delivery da 100W per iPad Pro/Dispositivi Type C

Caratteristiche

- Hub USB-C 7 in 1: Estendi le porte USB-C del tuo laptop fino a 7 (3 porte USB 3. 0, 1 porta HDMI, 1 porta di ricarica PD, 1 lettore di schede SD, 1 lettore di schede TF ) che possono essere usate simultaneamente
- Notevole Risoluzione: Goditi video in 4K @30Hz o video in 1080p @60Hz con l'uscita HDMI, che è in grado di replicare o estendere uno schermo o una TV in HD, un monitor o un proiettore
- Trasferimenti in Pochi Secondi: Con 3 porte USB 3. 0 sincronizza dati fino ad una velocità strabiliante di 5Gbps, fino a 10 volte più veloce che con una porta USB 2. 0; gli slot SD e TF supportano velocità di trasferimento dati fino a 480Mbps; le schede SD e TF possono essere lette contemporaneamente
Ricarica PD Veloce: La porta di ricarica power delivery da 100W ti permette di ricaricare computer, MacBook Pro o altri dispositivi Type-C durante il trasferimento dei dati
Ampia Compatibilità: Plug & play – nessun driver aggiuntivo è necessario; supporta quasi tutti i dispositivi Type-C e thunderbolt 3 come MacBook Pro, MacBook Air, iPad Pro, Chromebook, ecc. Sistemi operativi supportati: Windows, Mac, Unix, Chromebook OS

L'alloggiamento dell'adattatore USB-c di VAVA è realizzato con un profilo in alluminio grigio spaziale con bordi lucidi, per dare un'idea di tecnologia ed eleganza al tempo stesso.

L'hub con 7 porte di VAVA fornisce tre porte USB 3.0. Il chip intelligente consente la trasmissione dati ad una velocità straordinaria di 5120Mbps. Molto più potente e veloce rispetto alle datate porte USB 2.0. Sincronizza un intero album di foto o la tua libreria musicale all'istante con il trasferimento dati veloce.

È possibile acquistare l'adattatore USB-C 7 in 1 per MacBook Pro/Air (Thunderbolt 3) a questo indirizzo

Acquista su Amazon quando il prezzo cala: ti avvisa unocchioalprezzo.it

E’ on line unocchioalprezzo.it, il sito che ti avvisa quando cala il prezzo di un prodotto in vendita su Amazon. Basta impostare il monitoraggio e risparmi sui tuoi acquisti. Il servizio è gratuito.

Acquistare un oggetto su Amazon con la consapevolezza di averlo preso al miglior prezzo possibileunocchioalprezzo.it è il motore di ricerca che controlla il valore di un prodotto e avvisa con una email o con un messaggio privato quando è il momento migliore per concludere l’acquisto. Il servizio è gratuito!

Con un catalogo praticamente infinito, Amazon, il re degli e-commerce, mette in vendita ogni giorno migliaia di prodotti a prezzi più o meno vantaggiosi. Ma come e quante volte varia il prezzo di un prodotto su Amazon? Nel corso della sua "vita" all'interno dell'e-commerce, un oggetto subisce diverse variazioni di prezzo, anche giornaliere, che dipendono da diversi fattori. Le quantità del prodotto per esempio, la valuta di provenienza dell'oggetto ma soprattutto l'offerta minima che il venditore fa per accaparrarsi la possibilità di venderlo.

Per scegliere il momento migliore per acquistare un prodotto su Amazon nasce unocchioalprezzo.it. Il sito monitora migliaia di prodotti presenti nel negozio on line e ne studia i prezzi, segnalando quelli che hanno subito una riduzione sostanziale. Nel sito è possibile trovare le migliori offerte scovate dal motore di ricerca, con prodotti scontati fino al 60% rispetto al prezzo di listino.

Ma il servizio più apprezzato e utilizzato è quello che segnala la diminuzione di prezzo di un prodotto che un utente ha segnalato manualmente. Basta scegliere un prodotto da acquistare su Amazon, segnalarlo al motore di ricerca e aspettare. Sarà il sistema ad avvisare con una mail o un messaggio privato su Telegram (è l’utente a decidere come ricevere la notifica) quando il prodotto sarà disponibile al miglior prezzo e lo accompagnerà durante la fase di acquisto.

Sul sito è disponibile una sezione con tutti i prodotti in discesa di prezzo e un form per il monitoraggio manuale di un articolo. Se un utente utilizza questo canale, riceve una email quando la merce è in vendita al miglior prezzo. Gli stessi servizi, più veloci e ottimizzati sono disponibili sul canale Telegram @unocchioalprezzo, con la sola differenza che l’alert verrà recapitato con un messaggio privato.

Il servizio è completamente gratuito!

Facebook Link Debugger: come creare o aggiornare una anteprima errata su Facebook

Quante volte vi è capitato di incollare il link un articolo, magari del vostro blog, sul volsero profilo Facebook privato o sulla fan page che gestite e e avete trovato un'immagine mancante o un titolo errato che avevate modificato? Non è un caso così remoto vero? Succede, succede spesso...

In questi casi il Facebook Link Debugger ci può venire in soccorso perché questo tool, creato da Facebook, consente di cancellare la vecchia anteprima o di crearla nel caso il link sia nuovo.

Facebook Link Debugger. Quando usarlo?

Sono due le situazioni che rendono necessari l'utilizzo di questo tool:

  • Articolo appena pubblicato sul blog

  • Titolo o immagine dell'articolo modificati nel corso del tempo

Utilizzare il Facebook Link Debugger quanto un articolo è stato appena pubblicato su un blog e Facebook non riesce a creare una anteprima

Avete appena cliccato su "pubblica post"; avete scelto l'immagine figa, il titolo attraente... ma pubblicate tutto su Facebook e non vi comparente' il titolo ne' tantomeno l'anteprima. Perchè?

Perchè è la prima volta che Facebook "vede" questo link e fa fatica a costruire l'anteprima.

Utilizzare il Facebook Link Debugger quanto un articolo è stato modificato

Immaginate di aver modificato il titolo di un articolo già presente sul blog perchè vi siete accorti, in ritardo, di un refuso. Cancellate il vecchio post su Facebook, incollate il link dell'articolo corretto...e vi ritrovate la stessa anteprima con il titolo errato. Perchè?

Perchè Facebook ha in cache la vecchia anteprima e se non gli diamo un aiuto farà fatica a trovare la differenza tra le due anteprime...

Come creare (o aggiornare) l'anteprima di un link su Facebook

In entrambi i casi, evitare i problemi di visualizzazione dei link sul profilo o pagina Facebook è molto semplice. Basta andare sulla pagina di questo tool e inserire il link nello spazio dedicato. Una volta cliccato su Debug otterrete ciò che Facebook vede facendo il crawling della pagina. Occhio che se inserite l' url di un articolo appena creato, il tool vi risponderà con un errore del tipo "Questo URL non è stato condiviso su Facebook in precedenza". Non preoccupatevi e cliccate su "Esegui scraping di nuovo"

Se l'anteprima va bene non dovete fare altro. Se invece avete fatto delle modifiche, ad esempio avete cambiato foto, titolo o descrizione, allora cliccate su esegui scraping di nuovo e riaggiornare la cache.

Se Facebook Link Debugger non aggiorna l'anteprima del link

Alle volte la cache di Facebook fa i capricci e il tool non aggiorna l'anteprima di un link. Il problema si verifica soprattutto quando andiamo a modificare l'immagine di anteprima di un articolo. Provate a cliccare più volte su esegui scraping di nuovo. Se la situazione non dovesse migliorare, vi consiglio di modificare la friendly url e fare un redirect dalla vecchia url alla nuova url... non proprio elegante come soluzione ma efficace.

Il 27 settembre 2019 torna la Notte Europea dei Ricercatori

BEES2019 I cittadini diventano scienziati

Il grande evento organizzato da Frascati Scienza compirà 14 anni e avrà l’ambizioso obiettivo di avvicinare ricercatori e cittadini di ogni età

#BEES #MSCAction

Saranno i citizen scientist il motore della nuova edizione della Notte Europea dei Ricercatori organizzata da Frascati Scienza, perché dalla collaborazione tra ricercatori e cittadini possono arrivare nuovi spunti per cercare soluzioni ai grandi problemi della società. 

L’edizione 2019 della Notte Europea dei Ricercatori prosegue e conclude il percorso intrapreso lo scorso anno con BEES, Be a citizEn Scientist, il tema lanciato da Frascati Scienza per incoraggiare la partecipazione dei cittadini nella ricerca scientifica. La Notte Europea dei Ricercatori in programma il 27 settembre in centinaia di città di tutto il continente sarà l’evento di punta della Settimana della Scienza 2019, dal 21 al 28 settembre, una sette giorni ricca di iniziative di divulgazione scientifica. Esperimenti interattivi, visite ai laboratori, incontri con ricercatori, conferenze, giochi, spettacoli, aperitivi scientifici e molto altro saranno la chiave per avvicinarsi e conoscere il mondo della ricerca e i ricercatori, persone ordinarie con un lavoro straordinario.

Il coinvolgimento dei cittadini nel dare un contributo alla ricerca scientifica ha una doppia valenza, in campo educativo e per rafforzare il legame scienza-società. Un concetto che vuole essere riassunto nel nome della Notte Europea dei Ricercatori 2019, intitolata BEES, che prende spunto dalle api e dalla loro organizzazione. Negli alveari, come in tutte le società complesse, il contributo di ogni componente è fondamentale per il benessere della collettività.

Frascati Scienza, oltre a coordinare tutte le attività di Roma e dell’area tuscolana, zona della Regione Lazio che presenta molte delle infrastrutture di ricerca più importanti d’Italia e d’Europa, sarà presente con la Notte Europea dei Ricercatori in contemporanea in moltissime città da nord a sud della Penisola, isole comprese. La Notte Europea dei Ricercatori è un progetto promosso dalla Commissione Europea nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska–Curie.

Per informazioni www.frascatiscienza.it

 

E' on line low music, nuovo contenitore di recensioni di nuove uscite musicali, interviste e live report di artisti emergenti

È on line www.lowmusic.it, un contenitore di recensioni di nuove uscite musicali, interviste, live report di artisti e gruppi emergenti.

Il sito è  uno spazio dedicato a tutti gli appassionati di musica (dal pop al rock, dall’elettronica al metal, dal folk al cantautorato, dai nuovi talenti emergenti ai grandi artisti che hanno lasciato un segno profondo nella musica) che vogliono restare sempre aggiornati sulle nuove uscite discografiche.

Low Music nasce dalla sezione musica di Vivalowcost, il portale dedicato al low cost che, in otto anni ha accolto più di 1200 articoli e tante belle collaborazioni con uffici stampa, agenzie, booking ed etichette.

Per dare il giusto risalto a tutti i dischi che vengono segnalati su Low Music, sono state create cinque sezioni:

  • recensioni dischi: le ultime novità discografiche vengono raccontate fornendo i dettagli utili per “entrare” virtualmente nel disco.
  • recensioni concerti: i live report dei concerti con relative photogallery  utili a restituire le emozioni vissute durante un evento dal vivo.
  • recensioni libri: vengono recensiti i libri che si occupano del mondo della musica.
  • interviste: le novità discografiche raccontate dalle vive parole degli artisti che regalano aneddoti e curiosità sulle loro creature sonore.
  • news: le notizie dei dischi in uscita, annunci di nuovi tour e nuovi festival è tutto quanto può interessare gli appassionati di musica.

Per l’invio di comunicato stampa, È possibile contattare Low Music per l'invio di comunicati stampa alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Subscribe to this RSS feed

Sign up to keep in touch!

Se mi lasci la tua mail ti invierò comunicati stampa inerenti alla mia attività


Ovviamente puoi cancellarti quando lo ritieni opportuno