Modificato l'algoritmo di Twitter: più spazio alle parole

Modificato l'algoritmo di Twitter: più spazio alle parole

  • Blog
  • Letto 634 volte

Era nell’aria da diverso tempo. Già mesi fa si vociferava che Twitter avrebbe dato più spazio agli utenti e ai caratteri da utilizzare. E il momento è arrivato. Da qualche settimana la piattaforma dell'uccellino blu ha deciso di aggiornarsi, dando l'opportunità di inserire oggetti multimediali (immagini, GIF, video, sondaggi) senza che questi vengano conteggiati nel cinguettio. Non si dovrà più contare i 22 caratteri in meno che una foto occupava nel numero dei caratteri da visualizzare.

Della serie: twittate più comodi ;)

Vola via quindi uno dei tratti più distintivi della piattaforma di microblogging: quel computo che costringeva gli utenti a racchiudere il pensiero nei 140 caratteri, così come accade per i 160 dell'Sms. Un limite che, in realtà, appare sempre più superato da chi fa uso quotidiano dei servizi di messaggistica, a cominciare da WhatsApp, dove il botta e risposta toglie del tutto l'imbarazzo del conteggio e segna il ritmo della conversazione.

A questo flusso sempre più ricco di video, foto, audio, stickers ed emoticon sembra adeguarsi ora anche Twitter, a dimostrazione che il linguaggio multimediale non può non essere ormai considerato il cuore della condivisione. Nonché ingrediente fondamentale delle notizie: ed è qui, sul terreno dell'ultim'ora che la piattaforma social gioca le sue ultime carte per uscire dalla crisi e rivendicare la propria centralità. Come? Garantendo la possibilità di linkare una immagine, appunto, senza sacrificare il traguardo scritto dei 140 caratteri.

Il prossimo passo? Già si vocifera che saranno i link a sparire dal numero di caratteri utilizzabili.

 

Contattami


contattami.png

Sign up to keep in touch!

Se mi lasci la tua mail ti invierò comunicati stampa inerenti alla mia attività


Ovviamente puoi cancellarti quando lo ritieni opportuno