Broken links: cosa sono e come evitarli

Broken links: cosa sono e come evitarli

  • Blog
  • Letto 712 volte

Sono tanti i fattori che contribuiscono al posizionamento di un sito web nella SERP di Google: server, ottimizzazione del codice html, keywords, contenuto originale, link in ingresso e in uscita. È appurato che ad oggi i link sono ancora qualcosa di estremamente importante in una strategia di ottimizzazione per i motori di ricerca.

E se parliamo di link è bene considerare che non sono solo i link verso il nostro sito a far si che un sito sia ben posizionato: vanno considerati anche i link in uscita, che da una pagina del nostro blog portano ad un'altra, sia essa interna o esterna.

Chiunque si occupa di SEO deve stare molto attento ad ogni link inserito: dai link che puntano verso altri siti web ai link interni, che formano e regolano la struttura interna del sito stesso.

Cosa sono i broken links o link rotti?

Un link rotto non è altro che un link che punta verso una risorsa non disponibile. Pensate a un vecchi articolo pubblicato sul vostro blog: il tempo passa, il sito linkato per qualche motivo viene chiuso oppure il contenuto spostato ed il collegamento porta ad una pagina di errore. Questo significa che se un utente clicca sul collegamento ipertestuale andranno incontro ad un messaggio d'errore, come la classica pagina 404. 

Cosa comporta la presenza di link rotti?

Pensate sempre all'esperienza che un utente avrà quando cliccherà su un link che porta ad una risorsa che voi avete condiviso tempo fa e oggi non è più accessibile a causa di broken links. Di certo il navigatore non potrà che avere un'esperienza negativa. Allo stesso modo, gli spider dei motori di ricerca riconoscono i link quando analizzano una pagina e ne possono analizzare il contenuto, tenendo ovviamente in considerazione i link rotti: questo non può che influire negativamente sul posizionamento di un contenuto nella SERP.

Come trovare i broken links Dead Link checker Tool

http://www.deadlinkchecker.com

Ci sono tanti plugin per i più importanti CMS che vi permettono di scovare i broken links. Se però non volete perdere tempo e risorse a scaricare e installare plugin potete usare Dead Link checker Tool, un tool on line e free fino a 2000 url da analizzare che scova i link rotti presenti sul vostro sito. È sufficiente inserire l’url da analizzare (una singola pagina o l’intero sito) e inserire un codice chaptcha e dopo qualche minuto di attesa riceverete l’elenco completo di tutti i broken links presenti sul vostro sito.

Una volta che la nostra lista è pronta, dobbiamo provvedere alla rimozione dei link difettosi.

Buon lavoro

 

Contattami


contattami.png

Sign up to keep in touch!

Se mi lasci la tua mail ti invierò comunicati stampa inerenti alla mia attività


Ovviamente puoi cancellarti quando lo ritieni opportuno